Rustico SpValpolicella

Un intervento di ristrutturazione permette di ripensare la tradizione in un contesto contemporaneo, riordinando l'edificio pur mantenendo lo spirito del luogo.

Dimensioni:
480 m², complessivi
Anno:
2016
Credits:
Render studio mb²

Intervento in corso di realizzazione

La Valpolicella è sempre stata intensamente abitata, fin dai tempi più remoti, ed è stata scelta a partire dal Rinascimento come luogo di villeggiatura dei nobili che vi hanno costruito eleganti ville circondate da giardini e parchi, ben evidenti al di sopra dei vigneti e dei ciliegi. Sono ancora presenti residue zone a bosco ceduo sui pendii più ripidi, nei vaj, le vallette scoscese percorse dai molti torrenti. Anche se l’urbanizzazione degli ultimi decenni ha riempito i fondovalle di quartieri residenziali e di aree artigianali, basta spostarsi di qualche centinaio di metri per ritrovare gli insediamenti tipici della Valpolicella: le ville, le corti rurali, le case isolate e, più in alto, le piccole contrade. In particolare, la frazione di Pezza è costituita da un gruppo compatto di case sulla via da Marano verso Sant'Anna d'Alfaedo, sotto il santuario di Santa Maria Valverde. Le case sono racchiuse in corti ed appoggiate le une sulle altre, con archi che danno accesso ai cortili. Il fabbricato esistente è una corte rurale di vecchia edificazione ad uso abitazione e deposito che si sviluppa su tre piani fuori terra con struttura portante in pietra. Se l'intento primario della committenza era quello di prevenire il collasso delle strutture, dall'altro vi era la volontà di riportare alla luce gli elementi originari, di riordinare dimensioni e distribuzione delle aperture secondo canoni più tradizionali, di eliminare le superfetazioni e procedere ad un ripristino dal punto di vista spaziale e volumetrico delle proporzioni originarie.

render render

rustico situazione dell'immobile prima dell'intervento di futura ristrutturazione

rustico situazione dell'immobile prima dell'intervento di futura ristrutturazione

esterno ristrutturazione completata su fronte strada con restauro dell'arco

particolari particolari della corte recuperati